Forum Dislessia Online

Forum per genitori, dislessici, tecnici ed insegnanti sulla dislessia e i DSA. Scambi di esperienze, consigli e notizie.
Oggi è lun ott 23, 2017 1:35 pm

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ho capito di essere dislessica!
MessaggioInviato: mar mar 03, 2015 8:24 pm 
Non connesso

Iscritto il: mar mar 03, 2015 6:29 pm
Messaggi: 1
Salve a tutti, sono nuova del forum, mi sono iscritta perché ho bisogno di un parere. Ho 20 anni e sono una studentessa al secondo anno di Scienze della formazione primaria. Questa settimana a lezione di Psicologia dello sviluppo stiamo analizzando lo sviluppo normale dell'apprendimento della scrittura e della lettura nei bambini della scuola dell'infanzia. Oggi, analizzavamo nei dettagli lo sviluppo della capacità di lettura, in particolare di come la conversione da grafema a fonema, inizialmente complicata e supportata e facilitata dalla lettura ad alta voce, verso la fine del terzo anno diventi automatica, smettendo di divenire così necessario il supporto della lettura ad alta voce, e diventando la lettura sempre più veloce ed efficiente. Già lì mi sono sorti i primi dubbi. Quando poi la prof ha risposto alla domanda di una ragazza dicendo che nei bambini affetti da dsa il processo di conversione da grafema a fonema non si automatizza, rendendo la lettura lenta e poco efficiente, poichè la maggior parte degli sforzi cognitivi sono coinvolti in questo processo di conversione, invece che essere liberi di concentrarsi sulla comprensione del testo come avviene normalmente, ho iniziato a capire. Sono sempre stata lenta nella lettura, diminuendo nel tempo la quantità di libri letti, perchè troppo difficili e perchè essendo così lenta a leggerli tendo spesso a perdere il filo del discorso e finisco con l'annoiarmi. Inoltre leggo sempre ad alta voce, se non posso sottovoce, altrimenti non capisco quello che leggo, e devo sempre tenere il segno di dove sono arrivata col dito, altrimenti inizio anche a saltare le righe e a perdermi. Non mi ero mai soffermata ad analizzare il modo di leggere, sebbene la mia necessità di leggere tutto ad alta voce (modalità, da quello che ho imparato oggi, pregressa, poco efficiente e a quanto pare tipica dei dsa) avesse da sempre incuriosito i miei, nè io nè loro l'avevamo mai percepito come un vero problema. Poi a lezione siamo passati ad analizzare le tappe dell'apprendimento della scrittura, e di come, di norma, un bambino andare alla fine del terzo anno dovrebbe automatizzare il processo di conversione questa volta fonema-grafema, smettendo di fare errori di ortografia. E anche qui mi sono resa conto che il mio apprendimento della lettura e della scrittura non si è svolto secondo la norma. Ricordo le continue riprese per i frequenti errori do ortografia, e le pagine e pagine di parole compilate ogni giorno come compito aggiuntivo per imparare a scrivere correttamente le parole, fino alla quinta elementare, oltre alle pagine di lettere per sistemare la calligrafia, anch'essa disastrosa fino alla terza media. Tutt'ora quando scrivo non mi è automatico il passaggio di conversione e alla prima stesura i miei temi o miei appunti sono pieni di errori ortografici, che poi però compenso correggendoli successivamente e ricopiando il testo. Ripensando alle elementari, mi è poi venuto in mente che era stata proprio la mia maestra ad insegnarmi a leggere sempre ad alta voce e a farmi esercitare su questo fino alla quinta, poichè probabilmente si era resa conto che era l'unico modo in cui riuscivo a leggere. Si, ancora a volte capita di incepparmi su parole particolarmente lunghe o difficili, o perdere il segno nelle frasi con molte subordinate, ma almeno riesco a leggere abbastanza velocemente, cosa che nella lettura silenziosa. Inoltre ricordo che senza dire nulla agli altri compagni mi riduceva sempre la mole di studio delle altre materie, riducendolo all'essenziale, poichè si era accorta che facevo più fatica ed avevo bisogno di più tempo rispetto agli altri per imparare. Peccato che una volta uscita dalle elementari non ho più trovato tanto aiuto e disponibilità, ritrovandomi nonostante gli enormi sforzi ad arrancare in tutte le materie. Certo la scelta azzardata di fare uno scientifico, difficile già di per se, non mi ha affatto aiutata. Nel trimestre ero sempre rimandata in matematica, fisica, scienze, latino e inglese, e nelle altre materie arrancavo al 6, tranne in arte, l'unica materia in cui andavo bene. Trovavo una grande difficoltà nel dover gestire tante materie da studiare contemporaneamente nel tempo a disposizione, sempre troppo poco per una lenta a studiare come me. E anche nelle verifiche il tempo non bastava mai, anche perchè dovevo fare più malacopie prima di riuscire ad avere una prova d'esame ordinata, con una bella grafia e senza errori ortografici. Nei compiti di matematica poi sbagliavo sempre i calcoli più elementari, nonostante avessi la calcolatrice, o "dimenticavo" nel passaggio da una riga dell'espressione all'altra di ricopiare dei numeri. Quanti 6 mi sono giocata per questi errori "di distrazione". Fino ad oggi non avevo mai collegato tutti questi elementi, che alla luce di quanto appreso oggi mi fanno giungere alla conclusione che potrei essere dislessica. Arrivata a casa ho cercato su internet di approfondire l'argomento della dislessia in età adulta e mi sono accorta di tante altre piccole problematiche. Innanzitutto l'orientamento, ho un pessimo orientamento, non sono mai stata in grado di leggere una cartina e non riesco nemmeno ad usare il navigatore perchè confondo sempre la destra con la sinistra e finisco sempre lo stesso per sbagliare strada. Durante le lezioni di guida facevo impazzire l'istruttore, poichè non andavo mai nella direzione che voleva lui. Non ricordo mai neanche dove ho messo la macchina, dopo le prime volte in cui passavo ore a cercarla, ora scatto foto di dove l'ho parcheggiata per ritrovarla. Poi passiamo all'orologio, uso solo quello digitale poichè quello analogico non lo so leggere, a tutti risulta facile, per me è sempre stato incomprensibile. Quando studio devo ripetere le stesse cose centinaia di volte a voce alta prima che mi entrino in testa, i miei non mi sopportano e regolarmente arrivo a sera senza voce. Mi sono resa conto che ho una buona memoria visiva e uditiva, quindi cerco di sfruttarle creando tanti schemi colorati, e interrogando tutte le mie amiche la settimana prima dell'esame , così che sentendo loro ripetere le cose entrino in testa anche a me. Le tabelline non le ho mai imparate,e per i calcoli a mente sono negata, nelle verifiche di matematica risolvevo bene tutti procedimenti più complessi, poi mi perdevo regolarmente nei calcoli più banali. A volte mi è pure capitato di confondere i numeri dell'autobus prendendo per esempio il 651 invece del 671 e finendo da tutt'altra parte. Confondo date e orari e dimentico gli appuntamenti, fortuna che esiste l'agenda del telefono altrimenti non saprei come fare. Infine ho sempre avuto grandi difficoltà a parlare in pubblico, durante le interrogazioni, anche se avevo studiato e sapevo bene un argomento, non trovavo mai le parole giuste, non ero mai in grado di spiegarmi, e infatti anche ora l'unico esame che mi è rimasto da dare del primo anno è quello di storia contemporanea che è orale. Scusate se mi sono dilungata ma avevo bisogno di spiegarmi, ho sempre pensato di essere sbadata, distratta, con la testa fra le nuvole e poco predisposta allo studio, ora invece mi si palesa la possibilità che non sia "colpa" mia, riesco a capire il perchè trovo sempre difficile e faticoso fare tante cose, mi sono sempre sentita una nullità, un'incapace, ora invece inizia ad essere tutto più chiaro. Ora non so cosa devo fare, come devo agire, chiedo consigli.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ho capito di essere dislessica!
MessaggioInviato: mer mar 04, 2015 11:41 am 
Non connesso

Iscritto il: mer mar 04, 2015 11:16 am
Messaggi: 2
ciao,
non ho letto tutto perché l'ho trovato troppo lungo ma ti scrivo per informarti che se vuoi fare degli accertamenti (test) a Reggio Emilia c'è il Dott. Angelini. io sono andata da lui

in bocca al lupo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ho capito di essere dislessica!
MessaggioInviato: sab mar 07, 2015 7:46 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 09, 2011 12:37 am
Messaggi: 723
Località: roma
Hai fatto il primo grande passo.

Essere consapevole ...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010